NON CI RASSEGNAMO


In questo periodo di generale incertezza, le scelte sono sempre difficili e le polemiche superflue. Per questo, prendiamo atto della disposizione governativa che sospende tutte le attività teatrali e di spettacolo sino al 24 novembre.

Non la condividiamo ma non possiamo che rispettarla.
L'accettazione non venga però scambiata per rassegnazione.
Gli artisti da sempre lottano, da sempre resistono.
Dopo la chiusura del Teatro Sociale di Sondrio ci siamo attivati sin da subito ricercando soluzioni alternative. Soluzioni che sono state trovate ma che ora diventano non percorribili.
Oggi, pertanto, riproponiamo la nostra Stagione spostandone l'inizio al di là dei termini del DPCM 24 OTTOBRE, riprogrammando date e orari:
- l'inaugurazione sarà martedì 8 dicembre, con il Gala Lirico Sinfonico;
- sarà poi la volta del Concerto di Natale, con l’attore Gabriele Lavia, non più il 24 ma martedì 22 dicembre;
- seguirà il Concerto di Capodanno, il primo gennaio;
- domenica 17 gennaio vi proporremo il ciclo integrale dei Concerti Brandeburghesi, sfida impareggiabile;
- domenica 7 febbraio recupereremo il cancellato Concerto Weber-Schubert (previsto per il 16 novembre).


Tutti i sopra citati concerti saranno alle 17.00, ad eccezione del Concerto di Natale del 22 dicembre che sarà alle 20.15. La volontà è quella di condividere con voi cinque pomeriggi all'insegna della buona Musica, quella Musica che da troppo tempo non riempie la nostra e vostra anima.


Informazione di servizio: l'unico concerto “fuori abbonamento” sarà quello di Capodanno (non il Concerto di Natale, come comunicato in precedenza).


Vi chiediamo ancora una volta di sostenerci e di aiutarci a trovare nuovo sostegno.
L'impresa è titanica, ma la nostra Stagione è una scommessa a cui non intendiamo rinunciare. La cultura contro la rassegnazione, il senso della vita contro la rinuncia e l’estraniazione. Insomma, una delle ragioni per cui, nonostante le difficoltà dei tempi, vale la pena di esserci, impegnarsi, lavorare. Lo facciamo da 58 anni, lo faremo per tempo ancora.
Continuate a sottoscrivere gli abbonamenti: saranno validi indipendentemente dalla effettiva data di svolgimento dei concerti.


Già è in cantiere la Seconda parte della Stagione, che vedrà la sua inaugurazione in primavera, con le musiche di scena che Mendelssohn ha scritto per il "Sogno di una notte di mezza estate".

 

State con noi,
Sergio Dagasso e Lorenzo Passerini

Modulo Iscrizione

Guarda l'evento di presentazione della Stagione

Comunicato AGIS nazionale

Orchestra Antonio Vivaldi